Pasquale Clemente

(1894-1982)

 

╚ stato l'uomo politico pi¨ potente che abbia avuto Cervinara. Notaio, fu impegnato in politica per trentacinque anni. Fu sindaco della cittÓ per sette volte. La sua prima elezione a sindaco risale al 1946, l'ultima al '79. Da essa si dimise a causa dell'etÓ (aveva 85 anni).

Esponente della Dc, fu Senatore della Repubblica nel 1953, nel 1954 divenne Presidente del Consorzio Idrico dell'Alto Calore e nel '60 consigliere provinciale. Nonostante l'accesa litigiositÓ con il gruppo del socialisti (soprattutto con Carlo De Bellis), la sua opera fu fruttuosa: fece costruire scuole a via Renazzo, Ioffredo, Valle, Castello, il campo di calcio regolamentare, su cui l'Audax (la squadra di calcio locale) potÚ disputare il primo torneo, inoltre fece aprire via Variante. Port˛ il tabacchificio in localitÓ Campizze di Rotondi (1958). Anche se la lotta politica fu sempre aspra, sotto il suo governo Cervinara raggiunse un periodo di floridezza economica senza precedenti: decine di fabbriche di vario genere davano lavoro a centinaia di operai.

 

Si spense a 88 anni nella sua casa di via Roma che, negli anni, aveva visto avvicendarsi tanti ed importanti uomini politici del tempo.